Le micidiali politiche neoliberiste attuate in Italia negli ultimi 20 anni, hanno distrutto alla radice il benessere collettivo, trasformando l’Italia in un luogo in cui i più forti possono depredare i Beni fondamentali, quali sanità, educazione, formazione, viabilità, beni artistici, industria, piccole e medie imprese…

In questo quadro appare evidente che l’Italia è destinata a impoverirsi sempre più mentre, in Europa, i Paesi più forti dal punto di vista economico trovano estremamente facile sottomettere ai propri interessi gli altri Paesi.

Per evitare tutto questo c’è un solo modo possibile: attuare la Costituzione, specialmente quella parte relativa ai “Rapporti economici” (Titolo III della Parte I), che è improntata al sistema economico Keynesiano, e che ci offre tutte le possibilità di difenderci da questa violenza e ripartire nell’economia e nella speranza per le prossime generazioni.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI > clicca QUI